Andrea e Neri: i due santi vescovi della famiglia Corsini

Sant'Andrea Corsini vescovo di Fiesole

Sant’Andrea Corsini: nel dipinto è raffigurato con il pastorale, la mitria e i paramenti che lo contraddistinguono quale vescovo di Fiesole, diocesi che resse per ventiquattro anni

La storica casata fiorentina degli attuali principi Corsini ha dato alla città di Firenze numerose personalità degne di menzione. In particolare, oggi parliamo di due membri della dinastia passati alla storia per la loro santa vita: Sant’Andrea Corsini ed il Beato Neri Corsini.

Raro è trovare una stirpe che, al pari dei Corsini, abbia dato all’umanità un così importante contributo di religiosi che, per la loro opera di carità durata una vita, sono assurti agli onori degli altari. Questo poi, è un caso addirittura unico nella storia di Firenze perchè Andrea e Neri erano fratelli: non uno, quindi, ma addirittura due sant’uomini nella stessa famiglia.

A questo si deve aggiungere un’altra notizia curiosa: i due religiosi, entrambi celebrati dalla Chiesa ed entrambi della famiglia Corsini, furono associati anche nella carica ricoperta in vita. Ad Andrea Corsini, vescovo di Fiesole, successe infatti, sulla cattedra della medesima diocesi, proprio il fratello Neri. Viene quasi da dire che Neri seguì fedelmente, nella virtù e nella dedizione alla missione pastorale, le orme del fratello.

In virtù della primazia, quantomeno cronologica, di Andrea nella carica di vescovo, viene da pensare che questi fosse il fratello maggiore; tuttavia, e anche questo risulta piuttosto sorprendente, non si trova in Rete la data di nascita del Beato Neri, ragion per cui non posso dire quale dei due sia stato il fratello minore e quale il maggiore. Non dubito in proposito che i lettori se ne faranno una ragione.

Quello che è meglio della vicenda, è che i due santi religiosi fiorentini ci danno la possibilità di citare due straordinari monumenti della città: la Cappella Corsini di Santa Maria del Carmine (in cui si trova la tomba del santo Andrea) e la omonima Cappella annessa al complesso di Santo Spirito (in cui si trova il sepolcro del beato Neri).

Viene da chiedersi perchè i due pii fratelli non siano stati sepolti in una stessa collocazione: in effetti, spirarono a pochi anni di distanza (Andrea nel 1374 e Neri nel 1377); la straordinaria affinità spirituale avrebbe consigliato di inumarli in un medesimo sepolcro di famiglia. Ma non fu così. Mentre infatti Neri fu effettivamente sepolto nella cappella dei Corsini, eretta nel 1325 presso il convento di Santo Spirito, il santo Andrea, in quanto membro dell’Ordine Carmelitano, aveva disposto di essere tumulato presso il monastero della sua “famiglia religiosa”, cioè appunto Santa Maria del Carmine, dove ancora oggi riposa nella cappella appositamente eretta in suo onore dai suoi discendenti.

Annunci

Pubblicato il 27 ottobre 2012, in Santi a Firenze con tag , , . Aggiungi il permalink ai segnalibri. Lascia un commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: