Wine town: Firenze regina degli eventi sul vino

Gli antichissimi ed inscindibili legami fra Firenze e la cultura del vino, dal buon bere alla produzione enologica, sono evidenti a tutti: basta considerare che al territorio fiorentino è sempre appartenuta la maggior parte del Chianti, una delle zone di produzione più rinomate d’Italia. D’altra parte la quantità di proverbi sul vino, famiglie storiche che lo producono ed etichette a disposizione degli appassionati confermano che Firenze di vino se ne intende eccome. E non solo per la presenza in città di due fuoriclasse del vino di qualità come Antinori e Frescobaldi, famiglie di vinattieri da più di 25 generazioni.

Ribadito ciò che è evidente a ciascuno, voglio qui appuntare l’attenzione dei lettori su una curiosa circostanza, quella per cui Firenze, oltre che regina della produzione del vino, è probabilmente la città che in assoluto vanta in  Italia il maggior numero di eventi dedicati alle produzioni ed alle degustazioni enologiche. Mi riferisco qui ad eventi di alto livello, al netto cioè di sagre e feste paesane che, pure, sono anch’esse più numerose qui che altrove.

Wine Town alla Loggia del Grano

Un momento di Wine Town alla Loggia del Grano: sul cartellone si intravede il logo dell’evento

Firenze può quindi a ragione fregiarsi del titolo di “Città del vino“, almeno per quanto riguarda gli eventi dedicati ai consumatori ed agli appassionati. Probabilmente Vinitaly di Verona ed altri eventi sono più importanti fra le manifestazioni dedicate specificamente agli addetti del settore, ma è a Firenze che si svolge quello che è forse l’evento “retail”, cioè aperto a visitatori di tutti i tipi, del mestiere e non, più prestigioso in Italia. L’evento, con nome che non poteva essere più appropriato, si chiama per l’appunto “Wine Town”, per evidenziare come il complesso di manifestazioni, spettacoli e degustazioni previste nel suo ambito trasformino la città d’arte per antonomasia in una vera e propria “città del vino”.

Il prestigioso evento settembrino, che arriva quest’anno alla sua terza edizione, è dunque il più importante ma non certo il solo a Firenze. A riprova di quanto affermato, ecco una veloce carrellata dei soli eventi di maggiore richiamo che si svolgono in città oltre a Wine Town:

  • Florence Wine Event, una “tre giorni” giunta nel 2012 alla sua sesta edizione, che si tiene nella prima metà di giugno. L’evento si svolge nel cortile dell’Ammannati a Palazzo Pitti e si tratta di una manifestazione concepita per valorizzare al contempo le eccellenze del vino toscano ed i quartieri di Oltrarno
  • Divino Tuscany, che si tiene nella cornice del lussuoso Hotel “Villa Cora”, posto all’interno del parco del Bobolino, dura quattro giorni nel mese di maggio ed è giunta nel 2012 alla seconda edizione. Ideato da James Suckling, per anni prestigiosa firma di Wine Spectator, prevede una serie di seminari, cene di gala e degustazioni di etichette prestigiose
  • Olimpiade enologica, che si è svolta tra Firenze e Fiesole fino al 2009, anno della sua quinta edizione, con l’organizzazione di Slow Food
  • Wine & Fashion Florence, manifestazione ottobrina che era nel 2010 alla sua IX° edizione. WFF è l’evento che punta sull’abbinamento sinergico di due delle grandi eccellenze toscane e del made in Italy in generale, cioè vino e moda
  • Vignaioli & Vignerons, manifestazione che vede coinvolti 1000 vignaioli provenienti da 20 paesi produttori in Europa, in cui vengono organizzati convegni, laboratori, mostre, e degustazioni in varie zone della città.
Florence Wine Event 2012

Un momento di Florence Wine Event 2012: si vedono gli stand di degustazione allestiti nel piazzale di Palazzo Pitti

Se quanto detto finora non vi sembra abbastanza per incoronare Firenze “città del vino”, tenete presente che agli eventi enologici cult citati si aggiungono anche cicli di appuntamenti periodici legati al vino che si ripetono nel corso dell’anno (generalmente d’estate). A titolo esemplificativo, voglio ricordare almeno:

  1. God save the wine, la wine-night itinerante tra Firenze ed il resto della Toscana che propone degustazioni di grandi etichette di vini e bollicine nelle location di maggior prestigio della regione, come la terrazza dell’Hotel Baglioni
  2. Giardino del gusto, l’aperitivo a base di vini e champagne selezionati da Attilio Veninata, che si volge sulla terrazza di Villa il Salviatino tutti i giovedì estivi a partire dal 5 luglio

Firenze è dunque incontestabilmente, la città italiana che organizza il maggior numero di happening sul vino di caratura nazionale ed oltre. Non solo, quindi, regina dell’arte e della cultura, ma anche “città del vino”.

Annunci

Pubblicato il 26 luglio 2012, in Feste, tradizioni e manifestazioni folkloristiche con tag , , . Aggiungi il permalink ai segnalibri. Lascia un commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: