Il Polo delle Scienze Sociali, la fine delle sedi sparpagliate

Edificio del Polo delle Scienze Sociali di Firenze

Uno degli edifici del complesso universitario del Polo delle Scienze Sociali di Novoli

Il Polo delle Scienze Sociali di Novoli ha messo la parola fine, più o meno, all’enorme frammentazione sul territorio comunale di sedi, aule, biblioteche e dipartimenti che vigeva prima della nascita del moderno plesso universitario nell’area ex-Fiat di Firenze. Considerato che le tre facoltà concentrate presso il Polo, ovvero Giurisprudenza, Economia e Scienze Politiche sono in assoluto le più “popolose” sia come iscritti che come immatricolati, non sarà difficile per i lettori immaginare quanto vasto dovesse essere l’arcipelago di sedi piccole e grandi che ospitava gli studenti prima che il Polo, con la sua capienza, riunisse in un unico luogo tale eterogenea diaspora.

Curioso è dunque sapere che prima del Polo esistevano un’infinità di sedi all’interno di ogni singola facoltà, ma ancor più curioso è sapere con dovizia di particolari quali e quante. Per non tediare il lettore inutilmente, e per limitarmi ad un  caso di cui ho conoscenza diretta, espongo qui il caso della facoltà di Economia che ho frequentato e presso la quale mi sono laureato.

Questo piccolo amarcord per tutte le vecchie leve di studenti di Economia, inizia immancabilmente sull’angolo fra via Gioberti e Piazza Alberti, esattamente di fronte alla biblioteca del Quartiere 2: lì si trova tutt’ora il “Plesso didattico San Giuseppe”, edificio che, già all’epoca del suo utilizzo, risultava piuttosto cadente. Il Plesso era il primo contatto con un’aula universitaria per chi incominciava Economia: vi si svolgevano tutte le lezioni del 1°anno e gran parte di quelle del 2°.

Interessante notare come, con scelta decisamente improvvida, l’altra parte di lezioni del 2° anno si svolgeva presso l’aula-teatro del Circolo “l’Amicizia”, che si trova sul Prato: l’esito era che gli studenti del secondo anno, facevano il pendolo fra Campo di Marte e Santa Maria Novella, tirando accidenti come turchi mentre si spostavano come pazzi da un capo all’altro della città.

Edificio aule presso villa Favard di via Curtatone

L’ingresso alle Scuderie di Villa Favard, che ospitava le aule della sede principale della facoltà di Economia

Dal terzo anno in poi le cose miglioravano, visto che le residue lezioni al Prato venivano completate da quelle che si tenevano presso la sede principale della facoltà, la villa Favard di via Curtatone. Presso la villa avevano sede diversi dipartimenti, la biblioteca e l’Aula Magna per le lauree.

Finiva così l’elenco di sedi della facoltà? Neanche per sogno. Dall’iscrizione presso la Segreteria di via Cittadella, quella a mezzerìa con Agraria, agli esami da sostenere e da verbalizzare presso i più disparati dipartimenti, il prode studente di Economia era in continuazione a giro per Firenze. Voglio qui ricordare almeno alcune delle gradevoli escursioni riservate a questa categoria di studenti: in primis, il famigerato DiMaD di viale Lombroso (Dipartimento di Matematica per le Decisioni Economiche), dove avevano luogo diversi esami del corso di Matematica, poi quello di Statistica in viale Morgagni, quello di Diritto dell’Economia in via Montebello, gli esami sostenuti nelle Aule di via della Torretta (facoltà di Psicologia) e così via a completare le tappe di questo pellegrinaggio universitario.

Un piccolo approfondimento di sapore nostalgico merita anche l’avvincente epopea delle mense universitarie ante-Polo. In questo caso l’organizzaione funzionava piuttosto bene, nel senso che, per tante che fossero le sedi di una facoltà, in linea di massima c’era sempre una mensa convenzionata nei paraggi. Questo a parziale riabilitazione di Rettori e magnifici codazzi che di tutto avevano fatto per meritarsi gli accidenti e gli improperii di generazioni di studenti.

Ed ecco allora una (spero) gustosa carrellata delle mense universitarie delle quali fruivano gli studenti di Economia prima dell’inaugurazione della favolosa struttura con interni in legno del Polo di Novoli. Fondamentalmente, lo studente di Economia capiva in brevissimo tempo che mensa uniersitaria equivaleva a mensa del DLF (Dopo Lavoro Ferroviario): l’università era infatti convenzionata con le mense riservate ai dipendenti delle FS, ragion per cui lo studente che iniziava i corsi a Via Gioberti esordiva pranzando presso la mensa DLF della Stazione di Campo di Marte in via dei Mannelli. In alternativa, si poteva optare anche per la mensa convenzionata utiilzzata dagli studenti di Psicologia, ovvero il Bar-tavola calda di via della Torretta. Spostandosi poi all’Amicizia o a villa Favard, le alternative erano due, entrambe targate FS: la mensa DLF della Stazione di Santa Maria Novella in via Alamanni, oppure quella annessa alla Stazione Leopolda con ingresso da viale Rosselli.

Plesso didattico San Giuseppe in via Gioberti

Ingresso e sala-studio del Plasso didattico San Giuseppe sull’angolo fra via Gioberti e piazza Alberti

Chi come me aveva iniziato a frequentare le lezioni presso il Polo, prima dell’ultimazione della nuova mensa interna, poteva infine gustare la soddisfazione di mangiare presso la mensa convenzionata di viale Guidoni: la baracca col tetto verde acqua in lamiera, che molti ricorderanno, che era stata allestita per il desinare degli operai impiegati nell’immenso cantiere del nuovo Tribunale di Giustizia e dell’ex-area Fiat. In modo tale da poter dire che, le mense di Economia, le aveva provate davvero tutte.

Concludo rammentando ad uso dei futuri iscritti alla facoltà di Economia di Firenze, che l’attuale Polo delle Scienze Sociali di Novoli, ospita tutte le aule e tutti i dipartimenti di competenza, oltre alla Biblioteca ed all’Ufficio di Presidenza, alla mensa ed alla casa dello studente. Viceversa, a ricordo del tempo che fu fino a pochi anni fa, e quale sintomo della mentalità veterofila e cialtrona cara alla Universitas Studiorum di Firenze, la Segreteria della facoltà, primo vero ostacolo di ogni aspirante economista fiorentino, rimane con buona pace di tutti in via Cittadella.

Annunci

Pubblicato il 23 luglio 2012, in Edifici ed altre costruzioni artistiche e monumentali con tag , , , . Aggiungi il permalink ai segnalibri. Lascia un commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: