I locali di Firenze più frequentati dai turisti americani

Interno dell' Astor Cafè

Interno dell’ Astor Cafè, il disco-club alle spalle del Duomo

Allo stesso modo in cui molte delle ville più prestigiose del centro storico e delle colline di Firenze sono adibite a sedi di college e scuole per gli studenti americani, che in enorme quantità si riversano ogni anno nella città gigliata, e talvolta restano anche ad abitarvi e ad imparare la lingua italiana, la storia dell’ arte o le arti figurative, così esistono in città una certa quantità di locali che, per lunghissima tradizione, sono conosciuti come meta abituale delle uscite notturne dei turisti americani.

Ecco allora, a vellicare la curiosità dei lettori, fiorentini e non, una rassegna sui locali notturni più frequentati dai turisti americani. Quali sono le destinazioni preferite di chi arriva dagli States per visitare Firenze? Naturalmente è anche una questione di mode, nel senso che, col passare del tempo, i locali frequentati dai turisti non rimangono sempre gli stessi, ma cambiano tavolta anche velocemente.

Iniziamo la rassegna con una breve carrellata dei pub più gettonati dai turisti stranieri a Firenze. Sicuramente, una delle zone più ambite dai turisti americani è quella di Santa Croce: è in questa zona che si trovano il Red Garter, famoso soprattutto perchè si tratta di un pub con il karaoke. Questo locale è assediato costantemente dai turisti, tanto che spesso i buttafuori non fanno entrare altro che le comitive di studenti in gita, con buona pace degli italiani che vogliono cantare.

Nella stessa zona i turisti americani frequentano il Moyo, soprattutto all’ ora dell’ aperitivo, ma anche il Kikuya ed lo Williams, soprattutto nel fine-settimana. Allontanandosi gradualmente da Santa Croce, bisogna ricordare quale meta dei turisti americani almeno il Lion’s Fountain presso l’ Arco di San Pierino e l’ Angie’s Pub di via de’ Macci. Anche le zone del Duomo e di Santa Maria Novella presentano diversi pub fraquentati da turisti: dall’ Old Stove in Piazza San Giovanni, al Fiddlers Elbow in piazza Santa Maria Novella.

Ingresso del Red Garter

Ingresso del Red Garter: pub, karaoke e steak-house di via de’ Benci

Fra le discoteche, gli stranieri a Firenze hanno sicuramente due mete “storiche”: lo Space Electronic di via Palazzuolo, ossia il locale dove vengono dirottate costantemente le gite di americani, quando invadono Firenze nel periodo fra marzo e maggio (il che è dovuto verosimilmente alla sua centralità ed alla vicinanza a Santa Maria Novella), ed il Twice di Via Verdi, non distante da Santa Croce, dove gli stranieri iniziano ad arrivare di solito piuttosto tardi, e mai prima delle 24.

Visto che sono in vacanza, e che quindi possono tirare tardi anche infra-settimana, i turisti stranieri possono approfittare delle numerose serate di musica a tema proposte dai vari club: un tipico esempio è la gettonatissima serata Hip-hop dello Yab, che si svolge il lunedì sera.

D’ estate, la preferenza è accordata di solito ai locali all’ aperto, ecco perchè non di rado il Central Park delle Cascine diviene una valida alternativa per i turisti a Firenze.

Alcuni dei locali più frequentati dai turisti americani si vedono nella 4° serie del reality “Jersey Shore” di Mtv, ambientata a Firenze: gli 8 ragazzi italo-americani protagonisti del programma, vengono infatti indirizzati all’ Astor Cafè in Piazza del Duomo ed al Twenty-One di via de’ Cimatori.

Voglio concludere con una menzione specifica per tre locali che sono stati negli anni passati nomi famosi all’ orecchio degli americani che venivano a Firenze: il primo è l’ Andromeda di via de’ Cimatori, che, dopo la chiusura ,è stato riaperto come Twenty-One. Il secondo è il Full-Up di via della Vigna Vecchia, il minuscolo locale seminterrato che è stato per diversi anni uno dei locali top per gli stranieri a Firenze, mentre attualmente è frequentato per solito da ragazzini italiani, spesso sotto i 18. Il terzo è il Dolce Zucchero di via Pandolfini, locale anch’ esso centralissimo e un tempo molto frequentato da turisti di tutto il mondo, che mi risulta ad oggi definitivamente chiuso.

Annunci

Pubblicato il 23 maggio 2012, in Aneddoti e notizie storiche con tag , . Aggiungi il permalink ai segnalibri. Lascia un commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: