Villa Carmine: la medicea con fantasma

Il senso del titolo sarà subito manifesto, almeno in parte: Villa Carmine altro non è che la villa Medicea di San Donato, posta oggi nel Comune di Calenzano, in cui si dice che abiti un fantasma. Almeno uno. Ma c’ è chi dice più di uno.

Si dice infatti che l’ ultimo proprietario, il commendatore svizzero-ticinese Adolfo Carmine, sia morto qui sul finire della Seconda Guerra Mondiale, ucciso da una bomba tedesca. Ma non sarebbe l’ unico occupante della Villa deceduto di morte violenta.

Si narra infatti che qui sarebbe morta in circostanze tragiche, alcuni parlano di un avvelenamento, la giovane moglie di Carlo de’ Medici, figlio di Cosimo il Vecchio, attorno al 1460, nella villa fatta erigere dal marito. La leggenda si basa probabilmente sul fatto che Carlo fu costretto a prendere gli ordini sacri dal padre, in quanto frutto di una relazione peccaminosa con una schiava circassa. Secondo la tradizione potrebbe quindi essere stato costretto ad assassinare contro la sua volontà una moglie sposata in giovanissima età.

E’ questa l’ unica spiegazione possibile della vulgata popolare, atteso che Carlo, sin dall’ età di venti anni, era già entrato nel numero dei chierici in qualità di canonico di Santa Maria del Fiore e, dunque, votato al celibato.

Ad ogni modo, che il fantasma (o, i fantasmi) ci sia o meno, quello che è certo è che la nomea di luogo spettrale doveva essere particolarmente vivida nella gente ancora ai giorni nostri se, nel 2010, un gruppo di studenti dell’ Istituto statale di Arte di Sesto Fiorentino, capitanati dalla professoressa Maria Pia Suma, hanno utilizzato la villa abbandonata come set del film “La Dama”, in cui si fa riferimento alla leggenda citata. L’ iniziativa, che rientrava tra le iniziative del progetto “100 Itinerari +1”, promosso dall’ Ente Cassa di Risparmio di Firenze, fa rivivere nella Villa le atmosfere spettrali che gli vengono, a torto o a ragione, attribuite. D’ altra parte, lo stato di degrado in cui la villa ed il parco giacciono, non poteva giustificare set migliore per una storia di fantasmi.

Carlo de’ Medici, anche se la storia ne parla assai poco, era un figlio naturale di Cosimo il Vecchio, e fu pievano di San Donato a Calenzano e di Sant’ Agata in Mugello e prevosto di Prato, per questo decise di stabilirsi con una villa in questi paraggi. Uno dei fatti curiosi della sua vita è che, essendo destinato, a causa dell’ influenza di suo padre, a divenir prevosto di Prato prima ancora che morisse il precedente (mons. Inghirami), cinque giorni soli dopo che questi spirò, egli era già ricevuto in pompa magna presso la diocesi.

Villa Carmine fu nel secondo dopoguerra sede dell’ Accademia delle Belle Arti, mnetre oggi, di proprietà della Fondazone Adolfo Carmine, ma di fatto abbandonata. Come ultima insaporita di questo articolo, vorrei ricordare come la villa sia stata la preferita di ben due pontefici della famiglia Medici: si tratta di Leone X (al secolo Giovanni de’ Medici, figlio del Magnifico) e di Leone XI (Alessandro di Ottaviano de’ Medici).

Annunci

Pubblicato il 20 dicembre 2011, in Edifici ed altre costruzioni artistiche e monumentali con tag , , . Aggiungi il permalink ai segnalibri. 2 commenti.

  1. invece di pensare ai fantasmi pensate alle opere che si sono rovinate e sono state abbandonate…..

    • Ciao Spoons, se scorri il blog vedrai che ci sono diversi articoli relativi ad emergenze architettoniche o storico-culturali che rischiano di andare in rovina, come, ad esempio, la Badia di Buonsollazzo.

      Se però ritieni che ci siano a Firenze e dintorni altri siti di particolare rilevanza che meritino un approfondimento più urgente, ti prego di volermele segnalare. Sarà mio grandissimo piacere poter contribuire, per quanto è possibile a questo piccolo blog, a diffondere in Rete una eco della problematica.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: