Villa Triste: anonimo condominio con un pesante passato

La curiosità di oggi riguarda un posto che, a dispetto del suo aspetto perfettamente anonimo, possiede un lugubre passato, che riporta alla mente, soprattutto ai più anziani, ricordi sul volto più brutale ed abietto dell’ ultimo fascismo, quello per intendersi quello della RSI, e delle squadracce inquadrate nelle SS tedesche.

Sto parlando dell’ edificio passato alla storia come “Villa Triste“: il nome vuole evocare in maniera significativa gli episodi aberranti avvenuti in questo condominio che, esternamente, non ha niente di diverso da un qualunque caseggiato dei dintorni. Visto dalla strada è composto da due corpi laterali, avanzati rispetto a quello centrale che affiancano, e sul quale si aprono dei finestroni.

Villa Triste si trova sulla via Bolognese, affacciata su uno slargo che, a ricordo dei cruenti eventi del passato è stato battezzato “largo Fanciullacci”. Questo condominio, squallido come tanti altri e niente affatto appariscente, era la sede della tristemente celebre banda Carità, una squadraccia di fascisti inquadrati nelle SS naziste, dedita ad attività di spionaggio e soprattutto, attività per la quale è passata alla storia, per le brutali torture inflitte ai partigiani catturati.

Il duro trattamento della banda Carità fu sperimentato anche da uno dei più valorosi capi dei partigiani fiorentini, Bruno Fanciullacci, che, ancora ragazzo (aveva all’ epoca 25 anni), fu catturato assieme ad alcuni compagni. Secondo la vulgata maggiormente accreditata, Fanciullacci trovò la morte approfittando di un intervallo nelle torture inflittegli, per gettarsi da una finestra e sottrarsi così, con una morte volontaria, ad ulteriori tormenti.

In ricordo del celebre partigiano e del suo sacrificio, lo slargo di fronte a villa Triste si chiama appunto “largo Fanciullacci“. A beneficio dei più giovani, è bene sottolineare quella che può forse sembrare una notevole incongruenza: la  banda Carità non si chiamavano così come macabro dileggio nei confronti dei torturati, cui veniva riservata una morte tutt’ altro che caritatevole, bensì a causa del nome del suo capo-manipolo Mario Carità.

Concludo con una piccola curiosità un pò più lieve, che riguarda non villa Triste ma Bruno Fanciullacci: nel comune di Pieve a Nievole, in provincia di Pistoia, subito al confine con Montecatini Terme (che è la mia città di origine), ho sempre notato che quella che un tempo si chiamava “via delle Sorgenti” come la villa adiacente che ospita banchetti e cerimonie, è stata ribattezzata in tempi recenti “via Bruno Fanciullacci”. Mi ero sempre chiesto il perchè, fino a quando, oggi, sono andato per curiosità a vedere dove era nato Fanciullacci, ed ho scoperto che era nato per l’ appunto a Pieve a Nievole.

Annunci

Pubblicato il 10 dicembre 2011, in Edifici ed altre costruzioni artistiche e monumentali, Personaggi illustri con tag , , . Aggiungi il permalink ai segnalibri. Lascia un commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: