IL SANTO ANDO’ ALLE TERME PER NON DIVENTAR PAPA

Nel quinto canto dell’ Inferno, la Commedia di Dante ci mostra “colui che per fe’ per viltade il gran rifiuto” tra gli ignavi: si riferisce con molta probabilità a Pietro da Morrone fatto papa come Celestino V, che abdicò dopo pochi mesi di pontificato. Il santo Filippo Benizi, di cui parliamo oggi fece ancora meglio: avendo saputo che stava per essere eletto papa dal Concilio di Viterbo, egli, a causa della sua grandissima umiltà, fece perdere le tracce di sè recandosi in uno sperduto eremitaggio della Valdorcia. Il luogo, che da lui prese il nome è oggi una rinomata stazione termale, Bagni San Filippo. E non solo gli diede il nome, ma la leggenda gli attribuì anche il miracoloso sgorgare delle acque sulfuree, sebbene queste fossero note ed apprezzate sin dall’ epoca romana.

La vita del santo fiorentino è ricca di aneddoti e curiosità, ma è legata principalmente a due luoghi: il primo è il romitorio-cappella in cui il santo si nascose nel 1267 per sfuggire l’ elevazione al soglio pontificio. Si tratta di una grotta naturale adattata in forma di eremo. L’ altro edificio è il monastero dei Servi della Santissima Annunziata di Monte Senario, poco sopra Vaglia: all’ epoca della sua fuga presso gli attuali Bagni San Filippo, il religioso fiorentino era già Priore dell’ ordine dei Padri Serviti, una delle cui sedi è la celeberrima Basilica della Santissima Annunziata posta nella piazza omonima.

Ma le curiosità non finiscono qui: la vita di Filippo comincia sotto gli auspici più significativi della suo successivo percorso religioso: secondo la tradizione, infatti, Filippo sarebbe nato nello stesso giorno in cui i Sette Santi fondatori della comunità di Monte Senario ricevevano dalla Madonna la missione di costituire la fraternità servita. Da ricordare anche il fatto che, prima di scoprire la sua vera vocazione, Filippo esercitò la professione di medico, per studiare la quale fu addirittura fatto viaggiare a Parigi e successivamente all’ Università di Padova.

Annunci

Pubblicato il 17 ottobre 2011, in Santi a Firenze con tag , , , , , , , , , . Aggiungi il permalink ai segnalibri. Lascia un commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: