LA MADONNA DELL’ UFO

Tra le molte opere d’ arte esposte a Palazzo della Signoria, una risulta particolarmente curiosa: è il tondo detto “Madonna dell’ Ufo”, esposta nella sala di Ercole. Il dipinto raffigura una Natività con San Giovannino, scena alle cui spalle si intravede nel cielo un oggetto volante non identificato (UFO), ed un uomo che lo osserva incuriosito.

Nel dipinto si vede infatti in primo piano la consueta scena con il Bambino, San Giovannino e la Madonna, mentre, collocato dietro al capo di quest’ ultima, si vede, raffigurato nel cielo, un oggetto ellissoidale che assomiglia molto alle moderne raffigurazioni degli Ufo. Interessante notare che l’ uomo dipinto sullo sfondo, rivolto verso il presunto Ufo, è ripreso con la mano sulla fronte, nel tipico atto di scrutare il cielo. E’ con lui un cane, ed anche l’ animale osserva in direzione dell’ oggetto celeste.
Il tondo definito “Madonna dell’ Ufo” è uno dei dipinti che gli ufologi citano a sostegno della veridicità di presunti avvistamenti di Ufo nei secoli passati. E’ importante sottolineare che tutte le analisi compiute sul dipinto dal 1978, anno in cui fu notato per la prima volta l’ oggetto volante, hanno escluso la possibilità di ridipinture posteriori effettuate sul quadro.

Il dipinto è di incerta attribuzione: secondo la scheda museale, la paternità va attribuita a Jacopo del Sellaio o Sebastiano Mainardi, ma non mancano gli studiosi che lo attribuiscono a Filippo Lippi o a al cosiddetto “Mestro del Tondo Miller”, dal nome di uno degli ultimi proprietari dell’ opera.
Di sicuro sappiamo soltanto che l’ opera proviene dal soppresso convento di Sant’ Orsola, posto all’ incrocio tra la via omonima e via Guelfa.
Il tondo, di diametro pari ad un metro, ed ornato da una preziosa cornice dorata, è collocato nella Sala di Ercole, posta al secondo piano del Palazzo Vecchio, la quale prende il nome dal soffitto a cassettoni in cui sono raffigurate le Dodici fatiche di Ercole.
Molti rimangono gli interrogativi sul motivo dell’ inserzione dell’ oggetto volante in un quadro a soggetto sacro: una possibile spiegazione, tra quelle avanzate, sostiene che la figura che fluttua nel cielo faccia riferimento non ad un Ufo, ma ad un elemento che sarebbe più coerente con la scena rappresentata: secondo tale teoria, l’ oggetto non identificato rappresenterebbe in realtà la nube luminosa che avrebbe illuminato la Natività di Cristo, sulla base dell’ apocrifo Protovangelo di Giacomo.

Annunci

Pubblicato il 28 settembre 2011, in Opere d' arte con tag , , , , , , , , . Aggiungi il permalink ai segnalibri. Lascia un commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: